Torna all'Home Page

FRAGOLE - LAMPONI - PICCOLI FRUTTI


Offriamo un’articolata gamma di supporti per la coltivazione fuori suolo.
In particolare, per la coltivazione della fragola sono state sviluppate delle soluzioni specifiche che possono essere adattate al contesto in cui l’impianto deve essere posizionato. La canalina ha una sagomatura che prevede canali di sgrondo ai due lati così da poter raccogliere e convogliare in fondo al filare le soluzioni in eccedenza.
Per ogni linea di canalina sono previsti un tappo di chiusura della testata ed un tappo di raccolta terminale a cui può essere collegato un tubo per il convogliamento del drenaggio all’impianto di scarico o di ricircolo.
La lamiera utilizzata per la produzione della canalina è ferro con zincatura pesante (Z275). Inoltre, su entrambe le facce vi è un rivestimento a scelta del cliente di vernice a base Poliestere o a base Poliuretanica.
La canalina può essere prodotta sia in spezzoni che vengono spediti in fasci oppure profilata in loco.
La profilatura direttamente nel luogo in cui l’impianto deve essere costruito è una soluzione che al di là del costo di movimentazione della macchina permette di ottenere filari in un unico pezzo senza giunzioni così da garantire il completo recupero dello sgrondo senza pericoli di perdite dell’impianto.
Vengono anche ridotti notevolmente i tempi di costruzione dell’impianto in quanto le canaline, profilate esattamente a lunghezza richiesta, sono posizionate direttamente nei loro supporti.
Anche per i supporti di sostegno alla canalina sono previste diverse soluzioni a seconda che l’impianto sia all’aperto od in serra, ed a seconda del tipo di struttura della serra.
Il supporto da terra prevede l’utilizzo di tubi o pali piantati nel terreno a cui vengono applicati i ganci di sostegno alla canalina. In questo modo la canalina può essere posizionata in qualsiasi ambiente interno od esterno in modo indipendente senza pregiudicare stabilità e tenuta di eventuali strutture esistenti.
Nel caso in cui la canalina venga posizionata all’interno di una struttura robusta la soluzione migliore, di più rapido posizionamento e comoda nell’utilizzo è quella di appendere l’impianto.
Tramite ganci e funi di rinvio la canalina viene appesa alla struttura della serra, il vantaggio di questa soluzione è di non avere alcun tipo di impedimento tra la canalina ed il suolo così da poter facilitare movimentazione e pulizia all’interno della serra.
Nel caso di distanza tra i pali maggiore di 2,5 mt, al fine di garantire la tenuta alla flessione della canalina, è previsto un posizionamento di un triangolo intermedio. Questo triangolo sarà agganciato sempre alle travi in corrispondenza dei pali tramite l’utilizzo di due funi diagonali (una per ciascun lato). All’interno di questi triangoli vengono posizionati dei ganci che hanno la funzione di sorreggere la bandella di sostegno ai frutti. Il gancio è a incastro e può scorrere all’interno del triangolo. In questo modo la bandella può essere posizionata a piacimento in altezza rispetto alle piante.
In opzione sono previsti ganci bandella regolabili in altezza e dei tirabandella sulle testate.
Grazie a questi accessori è possibile stendere una bandella ed una fune per ciascun lato della canalina.
La bandella crea una sorta di cuscino per i frutti; lo spago divide il fogliame dai frutti migliorando l’esposizione alla luce, l’areazione, l’individuazione, la selezione e la raccolta dei frutti.
Per la coltivazione in pieno campo è stata realizzata un minitunnel . Una struttura in filo zincato con forma arcuata viene fissata al palo con staffe e viti .
Le staffe possono essere personalizzate anche per pali già esistenti .
Con la collaborazione del cliente si possono realizzare progetti o accessori personalizzati
> I nostri progetti

Clicca sulle immagini per entrare nella gallery